2 agosto 2019, ore 21:30

“Accade così, all’improvviso, che la Meraviglia di una Musica ispirata si accordi con quella nascosta nel tuo cuore, aprendoti ad una Bellezza che non pensavi neanche potesse esistere.
E in quella contemplazione realizzi la perfezione del tuo Essere… semplice, trasparente, leggero, libero… Libero di lasciarti cullare da cieli infiniti e da un immenso Amore. Una carezza per l’anima di cui non puoi più fare a meno. La Musica di Roberto Coccia, ricercatore e compositore, autore di testi profondissimi e melodie ispirate, è un caleidoscopio di colori musicali, ritmi e culture abilmente condensati in opere capaci di catapultare l’ascoltatore oltre lo spazio e il tempo. Il filo conduttore della sua intera produzione musicale è l’uso dell’Heart Frequency, i cui benefici influssi sono da tempo ampiamente riconosciuti e condivisi. È una Bellezza che le parole posso solo in parte contenere.
Per la prima volta in tanti anni di attività musicale posso tranquillamente affermare di non aver mai sentito una connessione così forte tra il mio sentire e quello di chi ascolta come quando interpreto al pianoforte i brani di Roberto.”

Il Gatto sul Piano

“La meditazione è uno strumento prezioso di benessere, consapevolezza e libertà. Nell’esperienza che vi proponiamo, si unisce ad una musica ispirata accordata in Heart Frequency e spalanca le porte della percezione a spazi interiori a lungo chiusi e dimenticati. Meditare ascoltando musica che vibra alla frequenza del cuore fa sì che questo meraviglioso motore, questo muscolo perfetto, risuoni come un diapason. E così il cuore può ricordare e riaccordare la sua musica interiore. Ci sono melodie che si accompagnano ad un ricordo in particolare e altre che ti accompagnano verso tutto te stesso.”

Dunya

Ingresso €15.

Si ringrazia l’associazione QuiTisana.

Si consigliano tappetino, cuscino ed un abbigliamento comodo.

BIOGRAFIE

Il Gatto sul Piano consegue il Diploma di Pianoforte e la Laurea in Discipline musicali presso il Conservatorio “G. Braga” di Teramo. Ha suonato come solista e in diverse formazioni cameristiche svolgendo un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero. Nel 2016 intraprende lo studio del violoncello presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara.
L’amore per la Natura e la ricerca interiore la spingono a dedicarsi alla diffusione di concerti emozionali e meditativi con frequenze benefiche, eseguiti in giardini, grotte e parchi. Dal 2017 collabora con il compositore Roberto Coccia, promuovendo ed interpretando al pianoforte le sue composizioni in HF, la frequenza del cuore.

Dunya Eleonora Di Federico studia psicologia a Chieti, e lavora nel campo dell’autismo per dieci anni. Consegue un master biennale in Psicodiagnosi al CEIPA di Roma e, anche un master biennale in Mindfullness Psicomatica all’Accademia di Psicosomatica PNEI di Lucca, continuando ancora a studiare per diventare formatrice, collaborando con l’Accademia di cui sopra.

Lavora per contribuire alla salute ed al benessere psicofisico delle persone e dei gruppi, come psicologa e come formatrice di mindfulness psicosomatica. Fa formazione ad insegnanti, educatori, professionisti del settore socio-sanitario e chiunque lavori per portare serenità nella vita degli altri, con il progetto ministeriale Gaia, di educazione alla consapevolezza corporea e Mindfullness PNEI.

Porta il progetto Gaia in vari contesti, con persone dai 4 ai 100 e più anni. Integrando nel suo lavoro, gli aspetti psicologici, neurologici, endocrinologici, immunitari e spirituali dell’essere umano.
Eleonora è anche studiosa e appassionata delle piante e del modo in cui possono influire sul nostro benessere.
Vive in campagna e organizzo corsi di consapevolezza corporea in cui Madre Natura ha il ruolo importante di guidare in noi l’integrazione e l’equilibrio. La meditazione nel verde ha per lei un potere importante nel favorire lo scambio trasformativo tra persona e natura e il ritorno dell’essere umano al suo originario stato di bellezza, gioia e salute.

Lavora con le coppie e le donne in gravidanza per favorire la consapevolezza corporea e la risoluzione dei conflitti che possono altrimenti pesare sul ruolo genitoriale e sulle future generazioni.

Lavora con i bambini e gli adolescenti per incoraggiarli a restare in contatto con la loro corporeità, istintività, intelligenza emotiva, e saggezza naturale.

Lavora con l’energia femminile, perché ama il modo in cui può essere creativa e curativa per ogni essere umano. Ha potuto sperimentare e constatare che la connessione tra i cicli della luna ed i cicli ormonali della donna sono un prezioso strumento.

Lavora con le persone che sentono tensioni psicosomatiche, blocchi legati ad esperienze dolorose del passato che ancora sono nel corpo e chiedono di essere viste, accettate e lasciate andare.

Organizza cerchi in cui incontrare in consapevolezza ognuno il proprio corpo e nutrirlo in tutti i sensi.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.