Nicolas Tarantino

dal 12 al 24 agosto 2016

06A. NTarantino 

BIOGRAFIA:

Nicolas Tarantino è nato a Milano nel 1968. Da anni documenta grandi eventi di massa, realizzando reportage in Europa e in Asia. Dal 2013 collabora con la Lega del Filo d’Oro. Le sue fotografie sono comparse in numerose campagne di raccolta fondi dell’associazione su stampa, web, televisione e in specifici progetti editoriali.
Ha fotografato per anni l’evoluzione urbanistica di Milano per conto di importanti studi fotografici in vista di Expo Milano 2015 di cui ha seguito lo sviluppo della fase di costruzione, documentando come fotografo ufficiale diversi padiglioni tra i quali Stati Uniti, Germania, Messico, Spagna, Svizzera e Kuwait.
Le sue fotografie sono state pubblicate su riviste e quotidiani nazionali e internazionali quali 6Mois, Daily Telegraph, Vanity Fair, Vita, Corriere della Sera, Repubblica, Panorama.
Vive e lavora tra Milano e Nizza.


06B. The Sound Of Darkenss

IN ESPOSIZIONE:

“The Sound Of Darkness” è il titolo della mostra di Nicolas Tarantino.

La Lega del Filo d'Oro è impegnata dal 1964 nell’assistenza, educazione, riabilitazione e reinserimento in famiglia e nella società di bambini, giovani e adulti sordociechi, totali o parziali, e pluriminorati psicosensoriali. La Lega del Filo d’Oro è presente sul territorio nazionale in cinque sedi residenziali a Osimo, Lesmo, Molfetta, Modena e Termini Imerese e in tre sedi territoriali a Roma, Napoli e Padova. Essere persone con pluriminorazioni psicosensoriali, non comporta solo una parziale o totale perdita della vista e dell’udito, ma può causare anche ritardo cognitivo o dello sviluppo, deficit motori, problemi comportamentali e danni neurologici. Queste problematiche implicano spesso gravi limitazioni alla capacità di comunicare e apprendere, nell’autonomia personale così come grande difficoltà nel comprendere l’ambiente esterno e di conseguenza nel relazionarsi con gli altri.
Molti ospiti dei centri della Lega del Filo d’Oro, se non stimolati costantemente con attività o interazioni personali, tendono ad assumere una propria posizione statica o un comportamento ripetuto e continuo. Le diverse forme di stimolazione e le molteplici attività alle quali gli ospiti sono sottoposti quotidianamente hanno come obiettivo primario quello di permettere a tutti di superare le limitazioni relazionali, fisiche, comunicative e di apprendimento.
Negli ultimi anni ho avuto il privilegio di visitare più volte le sedi della Lega del Filo d’Oro, in particolare quella di Osimo, sede principale, dove l’associazione fu fondata nel 1964.
L’obiettivo di questo progetto è far emergere, accanto all’isolamento interiore e all’intrinseca solitudine delle persone sordocieche con le quali giorno dopo giorno sono entrato in contatto, una quotidianità ricca di interazioni sensoriali e comunicative, nonché di numerose attività rese possibili dallo straordinario lavoro umano e professionale delle donne e degli uomini della Lega del Filo d’Oro.
Questo lavoro è dedicato a tutte le persone che ho incontrato e conosciuto alla Lega del Filo d’Oro.
L’utilizzo di tutte le immagini del progetto è stato approvato dalla Lega del Filo d’Oro.
Le didascalie in Braille sono state scritte a Osimo dagli ospiti della Comunità Kalorama della Lega del Filo d’Oro.

e-mail:

web: www.nicolastarantino.com

Sponsor2017